Fight Club

Fight Club
Anno 1999
Produzione USA
Regia David Fincher
Cast Edward Norton
  Brad Pitt
  Helena Bonham Carter
Genere Drammatico
Durata 135 min

Sito ufficiale www.foxmovies.com/fightclub/
(fateci un giro, è allucinante come il film!!)

Giudizio personale 9

 

Dal regista di "Seven" David Fincher un film cattivo, definito dagli stessi interpreti "nichilista, livido, disperato e scettico". Tratto dal romanzo di Chuck Palahniuk, un thriller mozzafiato, condito di una violenza sottolineata e forzata dove la ricerca della virilità è la filosofia primaria.
Jack (Edward Norton),uno Yuppie in cerca di se stesso, subisce il fascino travolgente e malsano di Tyler Durden (Brad Pitt), un disturbato gestore di palestre clandestine dove gli atleti si picchiano a sangue per dar sfogo alle proprie repressioni. In questo travolgente susseguirsi di mortificazioni fisiche incrocia la vita dei due protagonisti Helena Bonham Carter (Marla Singer), che si inserisce perfettamente in questo quadro masochistico.
Un film travolgente, con un realismo sonoro impressionante, con un sempre più bravo e cattivo Brad Pitt, un'atmosfera folle dai toni cupi. Un film che esplora la sfera prettamente maschile, dove la ricerca del proprio ego maschilista porta ai limiti più estremi.
Per goderselo occorre solamente soprassedere sui pugni e sulle facce spappolate

Questo film è la conferma di Edward Norton ed è il vero e proprio trampolino di lancio verso il grande pubblico con un film più "commerciale" e con Brad Pitt (ottima anche la sua prova) come coprotagonista. Tutto il film è un susseguirsi di scene dal forte impatto visivo dove lo spettatore difficilmente può staccare lo sguardo dallo schermo. La trama è molto intrigata ed alla fine ci si sente spaesati. La regia mi ha colpito molto, soprattutto nelle scene iniziali quando Tyler Durden appare e scompare improvvisamente dallo schermo e poi il flahback finale che lascia tutti allucinati!! I dialoghi sono forti accuse ad una società dove il regna consumismo e dove "le cose che possedi ti possiedono". Davvero bella anche la colonna sonora.

Tyler Durden: - Vuoi dire qualcosa?
Jack: - Con la canna di una pistola in bocca ti esprimi solo a vocali senza pensare a niente per un istante dimentico completamente il piano di demolizione controllato da tyler e mi domando se quella pistola è pulita.

Jack: Una volta leggevamo pornogfia,ora siamo passati ad arredomania

Jack (parla di Marla) : E' quel taglietto sul tuo palato che si rimarginerebbe se la smettessi di stuzzicarlo con la lingua

Jack : - Fu così che conobbi Marla Singer, la sua filosofia era che poteva morire da un momento all'altro, la tragedia, diceva, era che non succedeva

Tyler Durden: Siamo consumatori, esatto siamo consumatori siamo sottoprodotti di uno stile di vita che ci ossessiona, omicidi, crimini, povertà queste cose non mi spaventano quello che mi spaventa sono le celebrità sulle riviste, la televisione con 500 canali il nome di un tizio sulle mie mutande i farmaci per capelli il viagra
Jack : ...l'arredatrice....
Tyler Durden : - le calorie
Jack: ....Marta Stewart
Tyler Durden : - Fanculo marta stewart.Marta sta lucidando le maniglie sul titanic, va tutto a fondo bello, perciò vaffanculo tu e il tuo divanetto a strisce verdi Omar Sharif della stred io dico non essere mai completo smettila di essere perfetto e io dico dai evolviamoci le cose vadano come devono andare le cose che possiedi alla fine ti possiedono

Tyler Durden :
-prima regola del fight club non parlate mai del fight club
-seconda regola del fight club non dovete parlare mai del fight club
-terza regola del fight club se qualcuno griida basta,si accascia è spompato fine del combattimento
-quarta regola si combatte solo due per volta
-quinta regola un combattimento per volta
-sesta regola niente camicia niente scarpe
-settima regola i combattimenti durano per tutto il tempo necessario
-ottava ed ultima regola se questa è la vostra prima sera al fight club dovete combattere

Marla : Era dalle elementari che nessuno mi scopava così

Tyler Durden: - Inostri padri per noi erano come dio se loro se la svignavano questo cosa ti fa pensare di dio stammi a sentire devi considerare la possibilita che a dio tu non piaccia che non ti abbia mai voluto che con ogni probabilità lui ti odi non è la cosa peggiore della tua vita non abbiamo bisogno di lui al diavolo la dannazione la redenzione siamo figli indesiderati di dio e così sia è solo dopo aver perso tutto che siamo liberi di fare ogni cosa.

Tyler Durden : - Vedo nel fight club gli uomini più forti e intelligenti mai esistiti vedo tutto questo potenziale sprecato porca puttana un'intera generazione che pompa benzina,che serve ai tavoli o sciavi coi colletti bianchi la pubblicità ci fa inseguire le macchine o i vestiti fare lavori che odiamo per comprare cazzate che non ci servono, siamo i figli di mezzo della storia non abbiamo ne una uno scopo ne un posto non abbiamo la grande guerra ne la grande depressione la nostra grande guerra è quella spirituale la nostra grande depressione è la nostra vita. siamo cresciuti con la televisione che ci ha convinti che saremo diventati miliardari,divi del cinema rockstar ma non è così e lentamente lo stiamo imparando e ne abbiamo veramente le palle piene

 

Musiche di The Dust Brothers Edizione: Restless Distribuzione: Bmg

 

1 Who Is Tyler Durden?
2 Homework
3 What Is Fight Club?
4 Single Serving Jack
5 Corporate World
6 Psycho Boy Jack
7 Hessel, Raymond K.
8 Medula Oblongata

 

9 Jack's Smirking Revenge
10 Stealing Fat
11 Chemical Burn
12 Marla
13 Commissioner Castration
14 Space Monkeys
15 Finding The Bomb


 

Questo sito è il frutto di un fan di Edward Norton e non vuole in alcun modo violare i diritti di Copyright