Frida

Frida
Anno 2002
Produzione USA
Regia Julie Taymor
Cast Edward Norton
  Salma Hayek
  Alfred Molina
  Ashley Judd
  Antonio Banderas
  Valeria Golino
Genere Drammatico
Durata 119 min

Sito ufficiale www.miramax.com/frida

Giudizio personale 6

 


La vita della pittrice messicana Frida Khalo, viene portata sul grande schermo da Julie Taymor ("Titus") in un film colorato, ed a volte surreale, come i quadri della stessa artista.
A vestire i panni di Frida troviamo una Salma Hayek totalmente dedita al personaggio. Dall'incidente che ha segnato la sua vita, ripercorriamo le tappe della tumultusa storia d'amore con Diego Riveira (Alfred Molina), all'insegna della "coppia aperta". Diego, artista affermato in Messico, sarà il primo a scoprire il talento della sua giovane sposa ed a indirizzarla sulla via del'arte. Ma, come Frida ha capito fin dal primo momento, non si può possedere totalmente un uomo come lui, che rimane comunque un impenitente donnaiolo, e così ambedue decidono di non scandalizzarsi per qualche "scappatella", tanto più che la stessa Frida è bisessuale. La loro storia continua anche quando si trasferiscono a "gringolandia" (in America) dove Diego ha ricevuto un'importante commessa da Rockfeller (Edward Norton). Proprio qui scopre di aspettare un bambino, che in seguito perderà insieme alla commessa di Diego che si è rifiutato di modificare un particolare del suo affresco, iniziando la parabola discendente che li porta alla separazione in seguito all'ennesimo tradimento.
Frida rimane, quindi, affascinata dalla personalità di Trotsky (Goeffry Rush), esule dalla Russia di Stalin, con il quale intreccia una relazione.
Ma la vita del'artista rimane comunque minata dal suo incidente, le numerose operazioni l'hanno debilitata, la cancrena le ha portato via una gamba e le infezioni si succedono senza sosta, ma la voglia di dipingere resta inattacabile fino alla sua morte.

 

Giusto una piccola apparizione per Edward Norton, circa 10 min che non bastano per alzare la qualità di un film che è un pò lento con troppi dialoghi che sembrano non portare da nessuna parte. Belle le scene iniziali dell'incidente in autobus ed interessante la parte del viaggio in America, con un divertente collage di immagini ed la parodia di King Kong. E' in questa parte che vediamo Ed Norton nei panni del propritare del Rockfeller Center. Nel complesso il film è carino, troppo lungo e niente di più.

Frida : - Cosa è importante in un matrimonio?
Diego: - La memoria corta!

Diego: - E' stata solo una scopata, come una stretta di mano, nulla di più!

John D. Jr. : - Signor Rivera devo chiederle un'ultima volta di rivedere la sua posizione
Diego: - Non voglio scendere a compromessi
John D. Jr. : - In tal caso questo è il suo compenso, pagato in toto come d'accordo, ma i suoi servigi non sono più richiesti
Diego: - Questo è il mio dipinto
John D. Jr. : - Sul mio muro
Diego: - Il muro è del popolo....BASTARDO

Musiche di Elliot Goldenthal Edizione: Universal

1 Benediction and Dream
2 The Floating Bed
3 El Conejo
4 Paloma Negra
5 Self-Portrait with Hair Down
6 Alcoba Azul
7 Carabina 30/30
8 Solo Tu
9 El Gusto
10 The Journey
11 El Antifaz
12 The Suicide of Dorothy Hale
13 La Cavalera
14 La Bruja
15 Portrait of Lude
16 La Llorona
17 Estrella Oscura
18 Still Life
19 Viva La Vida
20 The Departure
21 Coyoacan and Variations
22 La Llorona
23 Burning Bed
24 Burn It Blue

 

Questo sito è il frutto di un fan di Edward Norton e non vuole in alcun modo violare i diritti di Copyright